Bawi 2013

BAWI 2013 – 13 – 20 ottobre 2013

Prima Performance Internazionale Campana di Artisti dello Stone Balancing.

BAWI 2013 è la prima grande manifestazione del genere organizzata in Campania che ha per oggetto l’arte delle pietre in equilibrio e attualmente praticata nel mondo da almeno 200 artisti “associati” e innumerevoli estimatori praticanti e ammiratori.

Massa Lubrense, la penisola sorrentina e la Campania sono ricche di siti idonei alla pratica del “balancing” e crediamo di gettare le basi di un importante riferimento internazionale.

La caratteristica principale dell’arte delle pietre in equilibrio è la simbiosi creativa con l’ambiente circostante, passione spettacolare ed ecologica, con la valorizzazione del territorio che mette a disposizione le proprie risorse senza che queste vengano “consumate” ma altresì elevate ad arte ecosostenibile.

L’arte delle pietre in equilibrio, si sta sviluppando anche per la art-terapy rivolta a titolo creativo e didattico sia ai bambini, che scoprono un sano e creativo rapporto con l’ambiente, sia nell’area sociale per utenti portatori di handicap e/o per la terza età. Importanti studi stanno fortemente valutando le energie positive che possono scaturire dall’attività mentale e tattilo/pratica/sensoriale dello “stone balancing”.

BAWI 2013 è destinato a creare notizia e curiosità da parte dei media in virtù della novità e della sua location, Massa Lubrense e la Penisola Sorrentina tutta, candidate per questa occasione, a divenire un punto di riferimento mondiale per questo genere di manifestazioni.

La manifestazione ha luogo sui lidi di Massa Lubrense, ma la portata mediatica dell’evento riguarda tutta la zona della Penisola Sorrentina che potrà ricevere un diretto beneficio, oltrechè candidare per le eventuali future manifestazioni, altre spiagge della costiera e della regione.

Il periodo per il BAWI 2013 è stato scelto nella metà del mese di ottobre, periodo turisticamente avviato e di prolungamento per la stagione estiva. La visibilità mediatica per il grande pubblico potrà incentivare e migliorare la programmazione turistica. In più, lo “stone balancing”, sempre più diffuso e contagioso, è praticato ancor più nei periodi non affollati delle spiagge e quindi potenzialmente portatore di turismo extrastagionale.


each media file is copyrighted anyone interested should contact the author to use.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...